Flessibilità e trasparenza per la nuova sede RSM

Flessibilità e trasparenza sono le due parole chiave del progetto curato da studio elementare per la nuova sede milanese – alle porte di City Life - della firm italiana per il tax, il legal e l’advisory, del network internazionale RSM, sesto al mondo nel settore dei servizi professionali alle imprese.

“L’idea di progetto parte dalla volontà di valorizzare la luce naturale proveniente dalle ampie aperture in facciata - spiega Massimiliano Piffer, architetto di studio elementare - rendendo gli interni quasi estensioni degli ambienti esterni, nei loro colori e caratteri naturali”

Il layout è dunque caratterizzato da partizioni vetrate di Manerba a tutta altezza che permettono alla luce di raggiungere tutti gli spazi.

Una selezione di boiserie fonoassorbenti di Slalom disegnano le unità lavorative, donando freschezza di atmosfere e grande comfort visivo e acustico, diversificando le molte aree flessibili e multifunzionali che vedono la quasi totale contiguità tra zone di lavoro e relax, illuminati da un sistema flessibile di Flos.

Il design biofilico, ovvero la ricerca di un’integrazione tra natura e ambiente costruito grazie anche alla consulenza di Peverelli, pervade uffici e sale riunioni lavorando come filtro naturale tra gli spazi e tessuto connettivo tra gli ambienti.

L’arredo operativo e meeting di Manerba, declinato ad hoc in base alle funzioni richieste, presenta una precisa gamma di colori e finiture che dialogano armonicamente tanto con l’ambiente interno quanto con il paesaggio milanese, incorniciato dalle aperture in facciata. Un rapporto di inside-out che radica l’intervento nel contesto, rendendo gli interni quasi estensioni degli ambienti esterni e viceversa.

Un ufficio vitale, dove gli elementi naturali, le scelte cromatiche e quelle dei materiali sono state pensate per il benessere di chi gli spazi li vivrà quotidianamente.

Fotografie: Lorenzo Zandri ©